banner farmaco
disfunzione erettile trattamento

Disfunzione erettile un problema in crescita

Il motivo scatenante della disfunzione erettile

I motivi possono essere davvero diversi, non necessariamente avere per tutti gli uomini, le stesse origini, ma per tutti o la maggior parte ci sono alcuni fattori scatenanti che sono uguali per tutti.

Il ritmo di vita insostenibile è una delle cause principali, anche se non l’unica, la velocità, il correre dalla mattina alla sera provoca una progressiva riduzione delle difese immunitarie e quindi un abbassamento della resistenza fisica, da questa anche quella sessuale.

Lo stress è un altro dei fattori che possono generare il problema, spesso associato a uno shock tipo, un incidente, la perdita di una persona cara oppure una qualsiasi fonte di forte pressione emotiva, per esempio nei più giovani potrebbe essere durante gli esami scolastici, in questi momenti lo stress grazie anche alla fatica dello studio, può aumentare notevolmente.



Stile di vita sano tra alimentazione e ritmo

Uno stile di vita sano s’intende quando non si fa uso di droghe, alcool e di un cibo contenente troppi grassi, quindi parliamo di alimenti a base di carne e derivati, l’alimentazione nell’indebolimento fisico è fondamentale, tanto più saranno spazzatura e tanto più se ne vedranno i segni sulla faccia.

Chiaramente dovrebbero essere banditi anche il fumo e le droghe, tutti elementi dannosi per il corpo e il cervello, e sappiamo che un cervello poco ossigenato riceve e metabolizza male anche gli stimoli, e tra questi anche quello sessuale, ed ecco che nasce la patologia della disfunzione erettile.



Quando è da considerarsi disfunzione erettile e non normale inattività?

Diciamo che un insuccesso nell’atto intimo con il partner può capitare a chiunque, è la normalità e può avere mille spiegazioni, una di quelle più banali potrebbe essere proprio la digestione, specie dopo un pranzo pesante e abbondante, la fase digestiva assorbe la maggior parte delle energie del corpo, quindi in questa fase è possibile un calo di potenza del pene.

Altro discorso invece se il problema si presenta e capita più volte e in condizioni fisiche e momenti differenti, in questo caso già al secondo flop bisogna iniziare a interrogarsi, al terzo consecutivo o comunque in un breve intervallo, allora il tal caso, un consulto medico è da fare per capire cosa sta succedendo, il medico predisporrà nel caso anche qualche esame clinico da fare per avere un quadro maggiore di cosa sta accadendo.



Il lato psicologico

Quando si presenta il problema per molti uomini, può essere davvero traumatizzante, in modo particolare per chi ha un’età compresa tra i 20 e i 40 anni, in questi casi si può creare delle vere e proprie patologie psicologiche legate alla disfunzione erettile.

Quando si è di fronte a simili casi, il partner dovrebbe essere vicino all’uomo e cercare di confortare evitando che cada in depressione, e chiaramente il problema va affrontato con il supporto medico che provvederà alla soluzione del problema con dei farmaci appositi.



Il consiglio

Non farsi prendere dal panico e dall’angoscia, il problema può essere solo temporaneo e in ogni caso il medico può prescrivere dei farmaci in grado di aiutare concretamente a risolvere il problema.